Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Area Wellness | April 27, 2018

Scroll to top

Top

No Comments

Vista sulla Croisette dal Majestic Barriere di Cannes

Vista sulla Croisette dal Majestic Barriere di Cannes

Il vecchio cuore della città di Cannes pulsa sulla collina del quartiere di Suquet, da dove si gode uno splendido panorama sulla baia, il Vecchio Porto e la famosa promenade lungo il mare. Scendendo le stradine in pendenza, percorrendo scale sinuose e pittoresche, lasciandosi alle spalle i bastioni, il Musée de la Castre, la torre quadrata e la chiesa si arriva a la Croisette, con le sue insegne prestigiose e i grandi e lussuosi alberghi che hanno fatto la storia di Cannes quali il Carlton, il Martinez, il Majestic Barriere di Cannes.

Quest’ultimo è ancor oggi un fiore all’occhiello degli hotel di lusso della Costa Azzurra. Arcate, balaustre, colonne, basso rilievi, la decorazione di stile veneziano del XVIII secolo: la sua architettura Art Déco parla da sola e ammalia gli ospiti da decenni. Questo imponente palazzo inaugurato il 1° febbraio 1926, domina il lungomare di Cannes con le sue 350 camere, di cui 92 suite, 3 ristoranti (tra cui il Fouquet’s Cannes, (filiazione dell’omonimo locale sugli Champs Elysées, la brasserie più famosa di Parigi) che nella sua storia ha ospitato un gran numero le celebrità del XX secolo come dimostrano le 2500 foto di star che decorano le sue pareti.

Negli ultimi anni il Majestic Barriere ha ricevuto numerosi premi, come «Migliore Hotel in riva al mare» e «Best Hotel France». Tra le ristrutturazioni più importanti, costate oltre 80 milioni di euro e che hanno permesso all’hotel di mantenere il suo “severo” fascino antico e allo stesso modo di essere rinnovato in maniera originale, c’è la radicale trasformazione della lobby, dei piani e dell’insieme delle camere.

Anche la SPA, 450 m2 situati nella nuovissima ala ovest del Majestic, è stata trasformata in un ambiente che rilassa il corpo e lo spirito, dove regna un’atmosfera di luminosa purezza. Un luogo d’eccellenza, assolutamente riservato, una splendida oasi di benessere dove vengono proposti i trattamenti più innovativi, sintesi della ricerca sulle piante, dell’arte della manualità e dell’expertise coaching firmata Clarins. Creata espressamente per il Majestic, la carta dei trattamenti unisce professionalità, efficacia, alta tecnologia e piacere sensoriale. Programmi che integrano trattamenti e massaggi modellanti, creano momenti di benessere e rilassatezza. Il benvenuto agli ospiti è dato nel grande salotto luminoso, dai colori chiari: qui ci si sdraia sugli enormi divani e si sorseggia una tisana, accompagnata da frutta secca. La sauna, il bagno turco e le docce emozionali sono un toccasana in inverno. In estate, ci si stende sulla spiaggia, situata in fronte all’hotel e totalmente rinnovata con 2.600 m2 di spazi arredati dall’architetto Jean-Philippe Nuel. Affacciata sul Mediterraneo, riunisce in uno stesso luogo alcuni imperdibili elementi tradizionnali e molte novità. Il pontile ha ritrovato le sdraio, così apprezzate dalla clientela, ma è anche la base per gli sport nautici: dalle emozioni forti del paracadute ascensionale, allo sci nautico o al tubing. Uno spazio relax accoglie 300 lettini sulla sabbia e spaziosi day beds per pomeriggi di “dolce far niente”. La serata si prolunga con un cocktail nel confort dello spazio Lounge, attrezzato sul pontile.

Ovunque domina il lusso ma la vera chicca dell’hotel è la suite Penthouse Majestic, sull’ultimo piano, il 7° cielo, della nuova ala. Si estende su 450 m2, cui si aggiungeuna terrazza privata da cui ammirare fino alle isole Lérins, al centro della baia, simili a verdi granelli di bellezza, dalla ricca flora e fauna, e sede di un tranquillo convento di monaci cistercensi. L’arredamento della suite è opera di Pascal Desprez, testimone del french touch, che ha creato un nido di intimità, tutto in legno e toni caldi ed eleganti, sfruttando appieno la luminosità e il grandioso panorama offerto dalle grandi vetrate. Questa atmosfera è esaltata da tocchi di hightech, come il firmamento stellato, realizzato in fibre ottiche.

In senso figurato si offre all’ospite un’esperienza davvero unica: un viaggio nello spazio. In più ci consente di proporre alla clientela d’élite uno spazio di benessere riservato ed esclusivo, di fronte al mare, senza nulla che impedisca la visuale, con un solarium e una piscina da 11 metri – afferma Dominique Desseigne, Presidente della Société Fermière du Casino Municipal de Cannes. Nella suite c’è anche l’home cinema, la doccia “experience”, una cabina sensoriale che declina atmosfere olfattive, sonore e luminose, un sala per il parrucchiere e, naturalmente, un maggiordomo dedicato esclusivamente alla suite e ai suoi ospiti. Il maggiordomo è il tramite con gli altri servizi dell’hotel, dal bar alla SPA, passando lavanderia, le cucine, la conciergerie, e provvede a soddisfare ogni richiesta.

Nella città che ospita ogni anno il famoso Festival del Cinema, il Majestic rende omaggio alla settima arte con una Cinemateca che sembra un salotto, con 35 comodi divani e grandissime poltrone, dotata delle più moderne attrezzature tecnologiche per proiezioni perfette, anche in 3D. Lo spettacolo, prima che sullo schermo, è nella sala, frutto della creatività della designer Chantal Peyrat che ha scelto tutta una gamma di tonalità di marrone, beige e nero per accompagnare le proiezioni e le premiere più esclusive, Sul pavimento, una moquette prodotta espressamente per il Palace al n. 10 della Croisette, declina i titoli dei film e i nomi delle star che hanno creato la leggenda del Festival di Cannes, un dolce invito al ricordo degli anni d’oro. Alle pareti, in un’allegoria creativa, il cosmo, fotografato in tutti i suoi tanti volti, offre le stelle più belle da guardare. L’occhio sale al soffitto dove i lampadari a gocce scintillano prima di spegnersi, lentamente.

Inviaci il tuo Commento

Please Do the Math      
 

Aggiungi una immagine