Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Area Wellness | May 1, 2018

Scroll to top

Top

No Comments

Nuovi Leading Hotels debuttano in Italia e nel mondo

Nuovi Leading Hotels debuttano in Italia e nel mondo

The Leading Hotels of the World, Ltd ha annunciato l’ingresso di otto alberghi nella sua collezione che vanta oltre 375 hotel indipendenti e di lusso. Tra questi alberghi, 6 strutture hanno aperto durante il 2017 e una si trova in Italia, portanto a 54 i Leading Hotels nel Bel Paese. Spagna, Grecia ma anche Canada, Corea e Cina: le nuove proprietà offrono svariati stili architettonici e promettono esperienze culturali fuori dal comune.
 
Abbiamo il piacere di dare il benvenuto a questi nuovi alberghi nel nostro portfolio,” afferma Deniz Omurgonulsen, Vice President, Membership, The Leading Hotels of the World. “Quando viaggiano i nostri ospiti cercano qualità e unicità e questi hotel le garantiscono entrambe. Grazie a questi nuovi indirizzi, si potrà scegliere di soggiornare in un palazzo veneziano sul Canal Grande, in un edificio in stile shikumen a Shanghai, in una residenza storica a Montreal o a San Pietroburgo oppure nel quinto grattacielo più alto al mondo, a Seul”.

Le Mount Stephen riflette con orgoglio il dinamismo della moderna Montréal, pur rendendo omaggio al ricco passato della città. L’albergo, aperto a maggio, è situato nel Golden Square Mile, il quartiere dell’arte e dei divertimenti.

Il Bürgenstock Hotel, di recente costruzione, ha aperto lo scorso 28 agosto: con un’architettura moderna, un design contemporaneo e una vista senza pari sul Lago di Lucerna e sulle Alpi, all’interno del leggendario Bürgenstock Resort, situato nella Svizzera centrale. L’albergo ospita una SPA di 10.000 metri quadri, 12 ristoranti, numerose boutique e un campo da golf da 9 buche ed è raggiungeibile in grande stile, grazie alla legendaria ferrovia Bürgenstock che si ferma direttamente alla proprietà.

Aperto lo scorso maggio, il Lesante Blu Exclusive Beach Resort è circondato da panorami spettacolari del Mar Ionio e offre privacy e tranquillità assolute. Il resort, adults only, vanta 65 camere tutte con vista mare e la sua filosofia si rispecchia in pace assoluta e momenti rilassanti si possono vivere nella Essence Spa. Crociere indimenticabili nelle grotte blu e alle famose spiagge di Zante, trasferimenti in elicottero o con autista privato sono solamente alcuni degli ingredienti di una vacanza indimenticabile nelle isole della Grecia.

Dopo quasi 50 anni di chiusura, dall’agosto dello scorso anno, gli ospiti sono tornati a varcare la soglia di questo edificio del sedicesimo secolo e ad ammirarne le bellezze. Situato in posizione centrale, direttamente sul Canal Grande, Palazzo Venart dispone di 18 prestigiose camere, attentamente decorate in modo da narrare la storia e la cultura di Venezia. Le caratteristiche originarie, come gli affreschi rinascimentali e i caminetti in marmo, sono state restaurate con maestria da artisti locali e sono state accostate a opere d’antiquariato e arredamenti esclusivi, per esaltare il carattere nobile del palazzo. Il ristorante GLAM propone menu esclusivi ideati dall’artista stellato della gastronomia Enrico Bartolini.

Situato in una baia privata, Gran Meliá de Mar è circondato da una magnifica pineta ed è abbracciato dalle splendide sfumature di azzurro del cielo e del Mediterraneo. Questo resort per soli adulti, unico nel suo genere sull’isola, promette relax assoluto in cui servizio raffinato ed eleganza contemporanea trasformano ogni soggiorno in un’esperienza inimitabile. Gli ospiti possono rilassarsi in camere spaziose e suite eleganti, tutte con balcone e con una vista meravigliosa sul mare. La cucina propone piatti tradizionali maiorchini mentre la Luxury Spa by Clarins offre i più avanzati trattamenti di bellezza, salute e benessere.

Il Lotte Hotel St. Petersburg sorge nella piazza di Sant’Isacco e dispone di una vista invidiabile sulla famosa cattedrale della città, sul fiume Moika e sul Ponte Blu. Aperto lo scorso luglio, l’albergo si trova a pochi passi dal museo Hermitage, da Nevsky Prospect e dal teatro Mariinsky. L’hotel è ospitato nel palazzo costruito per la signora Yakunchikova, cittadina onoraria russa e le sue 150 camere, sebbene classiche negli arredi, dispongono delle più avanzate tecnologie. La proposta culinaria spazia dal ristorante Lounge al giapponese MEGUmi. Due sale per eventi e la Balinese Mandara SPA completano l’offerta dell’albergo.

Situato nella zona di conservazione culturale del distretto Xuhui, Capella Shanghai, Jian Ye Li aprirà questo mese, dopo un attento progetto di restauro. Il complesso è composto da 22 viali in stile shikumen, che collegano oltre 200 edifici, a due piani, risalenti agli anni ’30. In contrapposizione ai grattacieli scintillanti di Shanghai, queste tradizionali case, apparse per la prima volta intorno al 1860, sono una vera rarità culturale. Ristrutturati sensibilmente per soddisfare le esigenze dei viaggiatori moderni, gli edifici rappresentano un connubio perfetto tra lo stile architettonico di Shanghai e quello francese. L’elegante resort urbano vanterà 55 ville a tre piani e ospiterà il ristorante Le Comptoir, guidato dallo chef 3 stelle Michelin Pierre Gagnaire.

Nell’area metropolitana di Gangnam, il Signiel Seoul – aperto lo scorso aprile – si trova nella famosa Lotte World Tower, il quinto grattacielo più alto del mondo. Le sue camere e suite dal gusto raffinato, con vedute spettacolari dello skyline, coniugano design classico e contemporaneo, unendo con armonia influenze orientali e occidentali. Gli ospiti possono sorseggiare un flute di bollicine al BAR 81 che vanta la collezione più ampia di champagne di tutta la Corea. L’Evian spa, un centro fitness e una piscina sono la soluzione migliore per un dolce riposo dopo una frenetica giornata a Seul.

L’Hôtel Barrière Le Fouquet’s Paris ha riaperto a luglio dopo 6 mesi di attenta ristrutturazione. Le 86 camere e suite vantano materiali raffinati e tessuti sofisticati, e riflettono la firma distintiva dell’architetto d’interni Jacques Garcia. Anche la famosa brasserie è tornata sul palcoscenico degli Champs-Elysées, con il tristellatto chef Pierre Gagnaire a rinvigorire la cucina del bistrot.

Inviaci il tuo Commento

Please Do the Math      
 

Aggiungi una immagine