Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Area Wellness | May 1, 2018

Scroll to top

Top

No Comments

La bella addormentata nel bosco

La bella addormentata nel bosco

I giapponesi praticano la Shinrin – Yoku, il “bagno nella foresta”, una piacevole immersione tra i suoni e i profumi della natura, perché respirare gli aromi degli alberi e trascorrere del tempo a contatto con la vegetazione del bosco fa bene alla mente, al sistema immunitario, alla qualità del sonno e migliora creatività e memoria. Ecco alcuni suggerimenti per rigenerarsi con i migliori trattamenti benessere ispirati ai boschi e ai profumi di alberi e legna, tra vette alpine e parchi naturali.

Il legno di cirmolo è considerato molto buono già al tempo dei Romani, per le sue proprietà balsamiche, antibatteriche e terapeutiche: oggi studi scientifici evidenziano come dormire in luoghi in cui domina il cirmolo, rilassa e migliora il sonno. Con il massaggio speciale “La magia del cirmolo®” dell’Excelsior Dolomites Life Resort ****S di San Vigilio di Marebbe (BZ), si vivono rigeneranti sensazioni di rilassamento. Tre bastoncini al cirmolo di diverse dimensioni vengono usati, a seconda della pressione del massaggio che si desidera e delle tensioni dei muscoli, sulla pelle, combinando i movimenti con il massaggio manuale e con l’aiuto dell’olio all’arnica che scioglie la muscolatura e libera la circolazione.

L’orchidea alpina del Parco Nazionale dello Stelvio è l’elisir di benessere del Kristiania Leading Nature & Wellness Resort di Cogolo di Pejo (TN), in Val di Sole, che dopo un’accurata ricerca ha fatto della linea cosmetica chiamata proprio OrchideAlpina la sinergia di sostanze benefiche e naturali che rigenerano viso e corpo. Sensibile e delicata, elegante ma robusta nelle radici, questa pianta e i suoi principi attivi sono ingredienti speciali del Rituale Viso, indicato soprattutto per chi ha le pelli mature, per la capacità di rivitalizzare e riparare i tessuti della pelle, rafforzandone le difese.

Al Romantik Hotel Turm di Fiè allo Sciliar (BZ) l’ospite è invitato a un Bagno all’abete e olio di pino mugo, toccasana contro il raffreddore e dall’ azione calmante per il corpo, grazie alle sue importanti proprietà antinfiammatorie e al suo piacevole profumo di bosco. Ma l’Alpe di Siusi è anche il luogo in cui da oltre un secolo si apprezzano i benefici del tradizionale bagno di fieno, tramandato di generazione in generazione per lenire le infiammazioni, i reumatismi, migliorare la circolazione e dare piacevoli sensazioni di relax.

L’arnica, il cui olio è ottenuto per macerazione in olio vegetale delle sommità fiorite fresche della pianta, si utilizza soprattutto in caso di contusioni, distorsioni, dolori articolari e muscolari: per questo l’Impacco nel lettino softpack all’Arnica del Garberhof di Malles (BZ), elegante hotel dagli interni in legno e le grandi vetrate che comunicano con il paesaggio dell’Alta Val Venosta, è ideale per restituire vitalità alle articolazioni e ai muscoli, oltre ad avere effetti contro lo stress.

Tutto profuma di natura alpina al Seehof Nature Retreat di Naz (BZ), che nasce sulle sponde del laghetto di Flötscher Weiher, dialogando con i suoi interni in simbiosi con l’ambiente circostante, con il bosco che lo avvolge: in questo ritiro nella natura, il wellness prende forza dalle Alpi, con il Massaggio con tamponi di erbe alpine minuziosamente selezionate e combinate per esprimere al meglio i loro effetti terapeutici. Coperte dai tamponi, che vengono massaggiati su tutto il corpo con leggere pressioni, aiutano a combattere lo stress, mentre gli oli puri e naturali agiscono con il massaggio per donare nuova vitalità ed energia alla pelle.

Inviaci il tuo Commento

Please Do the Math      
 

Aggiungi una immagine