Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Area Wellness | April 26, 2018

Scroll to top

Top

No Comments

Botte e contusioni: alcuni rimedi per curarle

Botte e contusioni: alcuni rimedi per curarle
Danilo Panicali

Quando si cade vittima di un qualche piccolo infortunio, è sempre bene essere preparati a mettere a punto delle contromisure semplici ma efficaci. Quanto spesso causa, ad esempio, sia nell’attività fisica, ma più in generale nella vita quotidiana, di incorrere in qualche piccolo trauma o contusione? Si tratta di problemi che il più delle volte si possono riassorbire da soli, ma è evidente che una cura immediata potrebbe ridurne, e di molto, l’effettiva guarigione.

Uno dei primi consigli che ci sentiamo di darvi è quello di dedicarvi al riposo più assoluto. Sembra banale dirlo ma si tratta a tutti gli effetti del metodo più efficace per garantire una cura rapida ad una contusione, evitando lo spiacevole riacutizzarsi del dolore nella zona “infortunata”. Riposo non significa stare immobili tutto il giorno, senza fare nulla, bensì prestare attenzione ai propri movimenti, evitando di sottoporre il proprio fisico a degli sforzi inutili, che potrebbero risultare, alla lunga, davvero deleteri. Subito dopo aver ricevuto un colpo o essersi procurati una piccola distorsione, è buona prassi quella di applicare del ghiaccio sulla zona affetta dal dolore, sia per ridurre il fastidio, sia per permettere uno sgonfiamento più rapido dell’ematoma.

Se dopo 24 ore di riposo non si nota il benché minimo miglioramento, è bene optare per una crema per traumi sportivi e contusioni, dotate di una specifica azione rigenerante, stimolante e tonificante, ideale per preparare degli impacchi da tenere sulla zona interessata da dolore per periodi di 2 o 4 ore, a seconda dell’entità della botta. Nell’arco di una giornata, anche a seconda delle indicazioni riportate nelle pomate stesse, sarebbe buona norma applicare due impacchi quotidiani, uno nelle prime ore del giorno, ed uno alcune ore prima di andare a dormire la sera.

Si tratta tipicamente di preparati naturali, e quindi in alcun modo dannosi per la propria salute, a base di principi attivi ed estratti indicati anche dai medici per la cura di piccole botte e contusioni. Tra questi, l’arnica permette di ridurre la componente dolorosa dovuta al trauma, mentre l’escina è il primo ingrediente in grado di contrastare la fuoriuscita di liquidi dai vasi. Altri principi che rivestono un’importanza fondamentale sono la bromelina, estratto dell’ananas con un forte potere antinfiammatorio e il mentolo, che grazie alla diffusa sensazione di freschezza che è in grado di irradiare, permette di ridurre, e non di poco, la spiacevole sensazione di dolore dovuta dal riacutizzarsi di una botta.

Per quanto piccoli infortuni della natura di cui vi abbiamo appena parlato siano spesso sottovalutati, sia dalle persone comuni sia da quelle che si dedicano all’attività fisica saltuaria e non professionistica, è bene ricordare che una cura immediata, con metodi semplici e poco dispendiosi è sempre consigliabile. Ridurre il dolore ed i tempi di guarigione, infatti, sono degli aspetti non secondari, che permettono un recupero migliore ed un pronto ritorno ai comuni sforzi quotidiani o a quelli dovuti alla pratica sportiva frequente o saltuaria.

Inviaci il tuo Commento

Please Do the Math      
 

Aggiungi una immagine