Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Area Wellness | January 19, 2018

Scroll to top

Top

No Comments

Bagno turco: come gestire i guasti e le anomalie

Bagno turco: come gestire i guasti e le anomalie

Sono sempre di più i centri wellness che si dotano di un bagno turco. Per realizzare un bagno turco nel proprio centro è bene scegliere i macchinari più affidabili, ma anche il prodotto migliore ha bisogno di manutenzione e attenzioni particolari per un corretto funzionamento. Per tale motivo, oltre a scegliere un referente per il service nella propria zona e di comprovata affidabilità, non dimenticate di studiare a fondo le caratteristiche tecniche del vostro impianto. Come? Anche semplicemente conservando il libretto di manutenzione e consultandolo in caso di malfunzionamenti.
Prima di andare avanti: siete sicuri di sapere già da quali elementi è costituito un bagno turco? Approfondiamolo nel paragrafo successivo.

Elementi di un bagno turco

Il bagno turco è un luogo caratterizzato da un alto tasso di umidità, che si attesta intorno al 90-95%. Il bagno turco altro non è che una cabina, o una stanza, rivestita in materiali capaci di trattenere l’umidità, si pensi alle piastrelle, o ai rivestimenti in mosaico che spesso rivestono l’interno di questi luoghi. Naturalmente, in un bagno turco è essenziale che tutti gli elementi quali sedute, pareti, soffitto e pavimenti siano realizzati in materiali impermeabili.

La struttura del bagno turco è piuttosto semplice: non vi sono stufe, né tinozze piene di acqua, o bollitori speciali, ma un sistema che produca vapore acqueo. All’interno del bagno turco, la sorgente di calore è un generatore di vapore che, se unito a più unità di vapore, consente di realizzare la potenza desiderata all’interno dell’ambiente.

Il controllo dell’unità di vapore è solitamente gestito da una centralina digitale esterna sulla quale si possono visualizzare tutte le funzioni tipiche del bagno turco. Le centraline di ultima generazione sono molto intuitive, di semplice utilizzo e spesso dotate di tecnologia touch screen.
Le funzioni programmabili mediante la centralina esterna sono:

  • impostazione della temperatura
  • impostazione dell’umidità
  • impostazione ciclo di lavoro
  • impostazione tempo di lavoro
  • impostazione illuminazione interna
  • impostazione ventola per il ricircolo dell’aria
  • impostazione diffusore di essenze

Per maggiori informazioni sull’impiego di centraline e generatori di vapore Carel all’interno di un bagno turco, consultate questa pagina di Centroitalia.it, dove troverete anche un interessante pdf con le specifiche tecniche dei generatori per bagni turchi.

Guasti

Cosa succede se si verifica un guasto nel sistema di gestione del vapore? All’insorgere di una problematica legata al funzionamento del generatore, l’allarme associato al relativo tasto comincia a lampeggiare ad intermittenza. A questo punto, il personale addetto alla manutenzione, o lo stesso proprietario del centro benessere, possono intervenire per comprendere la natura del guasto e ripristinare il funzionamento del generatore.
Sfruttiamo come esempio il libretto di manutenzione dei generatori Carel, i più diffusi tra i gestori del wellness italiano e non solo. In caso di malfunzionamento vedrete apparire sul display un codice di errore che segnalerà la tipologia di guasto. Di seguito riportiamo la tabella degli allarmi dei generatori Carel.

Tabella allarmi dei generatori di vapore Carel

Quando si verifica un allarme potenzialmente più pericoloso, l’umidificatore entra in blocco e smette automaticamente di produrre vapore. In alcuni casi, contestualmente alla segnalazione di allarme viene attivato anche il relè d’allarme, e, quando l’allarme rientra, il ripristino del generatore e del relè può avvenire in modalità automatica o manuale. Lo stato di allarme continua ad apparire sul display fino alla pressione del tasto Reset relativo alla visualizzazione. I codici di errore corrispondenti alle eventuali anomalie del sistema sono:

  • All: EP Bassa Produzione: cilindro completamente esaurito oppure acqua con eccessiva schiuma. Provvedere alla manutenzione del cilindro
  • All: EF Mancanza Acqua: controllare che il tubo di alimentazione dalla rete all’umidificatore ed i tubi interni non siano ostruiti o piegati e che vi sia sufficiente pressione; verificare il funzionamento dell’elettrovalvola d’alimentazione; verificare che la mandata del vapore non lavori con eccessiva contropressione impedendo l’afflusso di acqua nel cilindro per gravità; verificare che il tubo di mandata del vapore non sia strozzato o che non vi siano sacche di deposito di condensa
  • All: ED Allarme Scarico : malfunzionamento scarico. Controllare i circuiti idraulici di scarico e il corretto funzionamento dell’elettropompa di scarico e verificare lo stato del filtro del cilindro
  • All: EL Bassa Corrente: assenza di potenza elettrica per cui non viene prodotto il vapore a macchina accesa: controllare i collegamenti elettrici all’interno spegnendo la macchina e sconnettendola dalla rete elettrica
  • All: EH Allarme Alta Corrente: controllare il funzionamento dell’elettropompa di scarico; verificare la tenuta dell’elettrovalvola di carico quando non è eccitata; scaricare parte dell’acqua e tentare il riavvio; controllare la presenza ponti tra gli elettrodi ed eventualmente ricorrere alla sostituzione o alla manutenzione del cilindro
  • All: EC Alta Conducibilità dell’acqua d’alimento: controllare la soglia limite impostata; spegnere l’apparecchio e pulire gli elettrodi di misura della conducibilità dell’acqua; cambiare l’origine dell’acqua d’alimento oppure inserire un adeguato sistema di demineralizzazione qualora il problema persista
  • All: E- Alta Temperatura Sonda di Temperatura. Controllare il corretto funzionamento della sonda ed il parametro di alta temperatura
  • All: E 3 Sonda 1 Guasta o Non Connessa. Controllare il collegamento della sonda e i parametri relativi alla configurazione
  • All: E 4 Sonda 2 Guasta o Non Connessa. Controllare il collegamento della sonda e i parametri relativi alla configurazione
  • Pre-All: EA Presenza Schiuma nel Cilindro in fase di ebollizione. Spurgare le linee d’alimentazione dell’acqua; provvedere alla pulizia del cilindro
  • Pre-Allarme CP Cilindro in Esaurimento. Provvedere alla sostituzione e/o manutenzione del cilindro
  • Allarme EU Cilindro Pieno a macchina ferma: spegnere la macchina e controllare eventuali trafilature elettrovalvola di alimento o il ritorno condensa dalla condotta. Controllare infine la pulizia dei sensori di livello
  • Pre-All CL Cilindro Esaurito: provvedere alla sostituzione e/o manutenzione del cilindro
  • Pre-All CY Manutenzione Cilindro Consigliata: provvedere alla sostituzione e/o manutenzione del cilindro
  • All: Mn Manutenzione Obbligatoria del Cilindro: provvedere alla sostituzione del cilindro
  • Allarme Scheda Orologio Guasta: problematiche generiche nell’orologio, o batteria del tampone esaurita del tutto. Provvedere alla sostituzione del controllo
  • Allarme Scheda Utenza 1 o 2: scheda utenza guasta o offline. Collegare la scheda mancante
  • Allarme Supervisore Sconnesso: controllare il collegamento tra il Supervisore ed il connettore J19 della scheda di controllo

Ricordiamo infine che se il problema persiste, ovvero se la causa dell’allarme non viene risolta, l’allarme non scompare. Prima di effettuare interventi in autonomia rischiando di compromettere il dispositivo, chiamate un tecnico esperto o il vostro rivenditore di fiducia. Per visitare il sito ufficiale Carel: www.carel.it.

Inviaci il tuo Commento

Please Do the Math      
 

Aggiungi una immagine