Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Area Wellness | April 26, 2018

Scroll to top

Top

No Comments

Aufguss in città

Aufguss in città

Più volte al giorno, al Life Village di Gallarate, non lontano da Milano, un maestro di sauna pratica l’ “Aufguss”, ovvero il soffio bollente chiamato anche “gettata di vapore”. Chi si sta rilassando in sauna percepisce in modo più intenso la “gettata” che dà una sferzata di energia al corpo, un tocco liberatore che regala buonumore e tanto benessere. Nel frattempo, durante il rito, il “Saunameister” getta tra le pietre ardenti ghiaccio, acqua fredda e sfere pressate di neve miscelate con alcune gocce di oli essenziali aromatizzati, che trasportano attraverso l’olfatto in mondi lontani. L’acqua ghiacciata, a contatto con le pietre viene vaporizzata, portando con sé particelle di olio essenziale e si diffonde all’interno dell’ambiente della sauna, per un’esplosione di profumi, sensazioni, emozioni dentro un nido caldissimo di benessere.

Dopo un intenso Aufguss, si esce dalla sauna, ci si rilassa sotto una doccia tiepida e poi ci si immerge nella vasca di reazione, posta proprio davanti alla sauna. Una parete di vetro separa i 90 grandi della sauna e i circa 10 gradi dell’acqua di questa vasca salutare. L’immersione (che dura pochi secondi) serve per stimolare la circolazione del sangue, alzare il tono della pressione sanguigna e ristabilire l’equilibrio termico del corpo. La vasca di reazione abbinata alla sauna è un’accoppiata vincente per la salute.

Dopo il “bagno di reazione” si può andare a riposare nella sala relax, riscaldata dal tepore di un caminetto: le comode chaise longue bianche si prestano al riposo. È ora di chiudere gli occhi, immergersi nel silenzio e ascoltare il proprio corpo distesi sugli speciali lettini ergonomici che aiutano il ritorno venoso. Oppure si può provare la grotta del sale: costruita con mattonelle di sale rosa dell’Himalaya, abachi e abeti cresciuti in un ambiente incontaminato e naturale, la magica stanza del sale ricostruisce l’habitat e il microclima delle miniere di sale; nello specifico: temperatura dell’aria che va dai 24° ai 28°, umidità intorno al 5%, assenza di sostanze inquinanti nell’aria. Le 4 pareti speciali realizzate con il sale rosa proveniente dall’Himalaya sono ricche di minerali utili al nostro organismo.

Accanto alla grotta del sale c’è il grande hammam che invita a rilassarsi nel delicato calore disperso nella leggera nebbiolina: questo bagno di vapore favorisce la sudorazione ed elimina le tossine, regola la pressione, pulisce le impurità della pelle rendendola luminosa, elastica e levigata, combatte efficacemente lo stress, attiva il metabolismo e decongestiona le vie respiratorie. Inoltre, come nella sua più autentica tradizione orientale, può essere anche un’occasione per socializzare e “fare salotto”.

Da non perdere, per gli amanti del relax “a mollo tra le bolle dell’idromassaggio”, c’è la grande piscina – whirlpool con cromoterapia, che può ospitare più di 20 persone. La temperatura è di circa 34°, con diversi idromassaggi per stimolare la microcircolazione, rilassare i muscoli e allentare le tensioni, stimolare la circolazione linfatica. Si galleggia nell’acqua tiepida, ci si distende sui lettini e ci si lascia piacevolmente massaggiare dalla pressione dell’acqua che favorisce il drenaggio dei liquidi. L’acqua viene illuminata da speciali lampade colorate: dal verde passa all’azzurro, dal blu diventa rossa.

Non manca l’angolo della tisana, da sorseggiare in poltrona, magari in attesa di sperimentare uno dei numerosi massaggi proposti dal LifeClinique, il centro benessere specializzato in trattamenti corpo e viso. L’ultima novità? Il bio-laser per “riprendere” le forme e scacciare i cm in più.

Inviaci il tuo Commento

Please Do the Math      
 

Aggiungi una immagine