Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Area Wellness | May 1, 2018

Scroll to top

Top

No Comments

Antistress e team building: offerta tailor made al Vivosa Apulia Resort

Antistress e team building: offerta tailor made al Vivosa Apulia Resort

Una recente indagine condotta fra cento delle più importanti aziende nordamericane ha messo in evidenza come molteplici siano le fonti di stress nel mondo del lavoro. Si va dalla difficoltà a gestire il proprio tempo, all’instaurarsi di relazioni interpersonali complicate, all’assenza di chiarezza nell’organizzazione e, stranamente ultimo, il sovraccarico lavorativo. Avendo compreso che l’aumento dello stress incide negativamente sulla qualità della vita e sull’efficienza dei lavoratori, alcune società oggi prevedono la presenza del CHO (Chief Happiness Officer) incaricato sia di identificare le condizioni e le situazioni che provocano esperienze spiacevoli, sia quei momenti agevoli e piacevoli in grado di suscitare felicità e soddisfazione sul lavoro. I dati, infatti, parlano chiaro: un ambiente lavorativo in cui gli individui non risultino stressati potenzia la capacità di affrontare la complessità degli attuali scenari economici, favorisce la flessibilità, l’innovazione, i rapporti con i clienti e, in ultima analisi, i volumi d’affari. Lo studio ha anche segnalato che lo stress percepito dai lavoratori danneggia il tono dell’umore, l’impegno nel lavoro e l’atteggiamento verso gli altri. Al contrario, un atteggiamento positivo genera energia creativa e migliora la percezione sulle proprie possibilità di raggiungere i risultati. Nei rapporti con i colleghi chi opera in un ambiente collaborativo, dove le persone si aiutano a vicenda, è meno esposto ai rischi di stress. Sono queste analisi e valutazioni alla base degli investimenti (scaricabili dalle tasse) che molte aziende fanno sul wellness corporate: esperienze sensoriali, corsi antistress e di team building da offrire ai propri impiegati. Una scelta ancora poco diffusa in Italia ma che sta attirando l’attenzione anche delle imprese nostrane.

Abbiamo assistito al 1° Corso Unique Antistress Quality che si è tenuto dal 16 al 18 Settembre scorso in Salento, all’interno dell’Eco Resort Vivosa Apulia, sede dell’Antistress Academy (già Iberotel Apulia) riservato ad aziende e freelance che vogliono certificarsi in materia antistress e migliorare il benessere psico-fisico ed emotivo personale e organizzativo.

Secondo l’approccio “emotional antistress concept”, il fattore umano è uno degli aspetti chiave per rigenerare lo spirito di gruppo, con proposte che variano tra gusto, natura, sport, benessere e attività team building. Oltre alle tradizionali tecniche per attivare il rilassamento, gli iscritti hanno provato nuovi strumenti per rigenerare lo spirito e la mente sotto la guida speciale di Simon Elliott, Myra Evans e Mirco Turco.

All’iniziativa ha partecipato Stefano Santori, Business & Mindset Coach, capo di Challenge Network, e imprese del calibro di Il Messaggero, Widiba, F.lli Pace, Framesi, Evision, New Life Style Academy, Softlab, BdM – MCC SpA, Courtial International Lufthansa City Center, Metro Cash & Carry, Sympany Assicurazioni, Netstal AG, HRCommunity Academy, ConTigo, Elektro Capaul AG, AliceTV, Pinktrotters, ACON e altri. L’esperienza fatta dai partecipanti può essere definita sensoriale, soprattutto in relazione al gusto di una cucina orientata sia verso la genuinità che verso il benessere, ma si è articolata anche all’interno dell’ambiente naturale in cui è immerso l’hotel, tramite relax in pineta, attività sportive, di team building & mind oriented, oltre che in alcune puntate nella splendida SPA dell’albergo. A ognuno dei partecipanti, dopo la misurazione del proprio livello di stress tramite il metodo EASE, è stato consegnato un programma di attività capaci di stimolare la salute e la vitalità ottimale per la mente e il corpo. A molti è stato chiesto di partecipare in attività di gruppo per rafforzare l’unità della squadra attraverso una gara acquatica su barconi armati di 20 rematori, tamburino a prua e timoniere a poppa. Pagaiare al ritmo del tamburo un dragon boat, ha indotto affiatamento e creato quello spirito di collaborazione cui non si è talvolti abituati. Lo stesso spirito di gruppo si è raggiunto con i coinvolgenti balli di music therapy o nel parco avventura.

Lo schema circolare che si è venuto a determinare è alla base dello stress ma in questo caso ha fatto prevalere il suo opposto: la sensazione di non avere la forza individuale potrebbe infatti determinare l’idea di non essere in grado di far fronte alle richieste, condizione che è causa di stress e di un tono dell’umore negativo, che si ripercuote verso le altre persone. Riuscire a lavorare insieme ed essere capaci di integrare i propri sforzi verso un obiettivo comune, hanno invece un impatto positivo sia sulla percezione delle risorse che della propria potenzialità, e magicamente determinano la certezza che tutti uniti si può fronteggiare ogni richiesta.

Un’esperienza nuova e sicuramente stimolante che si svolge, è bene ricordarlo, in un elegante Resort affacciato sulla splendida spiaggia bianca di Marina di Ugento, con un’offerta MICE di 33 diversi tipi di programmi all inclusive. Una location ideale per questo tipo di soggiorni ma anche per una vacanza in famiglia. Direttamente sul mare, con spiaggia riservata e innovative formule tutto incluso, a disposizione ci sono una SPA di 800mq, 4 piscine su vari livelli più lettini idromassaggio, 5 sale conferenze, un ristorante centrale e a la carte con cucina genuina, mediterranea ed internazionale, pool bar, beach bar e club lounge.

Inviaci il tuo Commento

Please Do the Math      
 

Aggiungi una immagine